skip to Main Content
La Differenza Tra Prodotti Cosmetici E Prodotti Cosmeceutici

La differenza tra prodotti cosmetici e prodotti cosmeceutici

Negli ultimi tempi si parla sempre più spesso di prodotti cosmeceutici vista la loro amplissima diffusione sul mercato e dell’ottima considerazione di cui godono nel campo della cosmesi.

La loro definizione non è però chiara a tutti: la maggior parte delle persone confonde la cosmeceutica con la cosmetica come se non ci fosse alcun aspetto che differenzia la prima dalla seconda, e viceversa.

Il termine cosmeceutica nasce dall’unione dei termini cosmetica e farmaceutica a indicare il fatto che si tratta di prodotti che hanno qualcosa in più dei semplici cosmetici, ma non possono neanche essere paragonati ai farmaci veri e propri.

Cosa differenzia quindi un un cosmetico da un prodotto cosmeceutico?

Un cosmetico in senso stretto è un prodotto che va applicato sulla superficie della pelle e non ha effetti curativi di alcun tipo. Non penetra negli strati più interni, a differenza del farmaco che invece agisce sulle funzioni fisiologiche.

I cosmeceutici sono invece formulati per andare più a fondo e avere un’azione terapeutica. Allo stesso tempo non rientrano nella categoria dei farmaci, perché utilizzano ingredienti che non possono essere definiti veri e propri medicinali.

Come capire se stiamo acquistando un cosmetico o un cosmeceutico?

Innanzitutto, occhio alla confezione: nella maggior parte dei casi è espressamente scritto che si tratta di un prodotto cosmeceutico, cosa che non accade per i cosmetici in cui non c’è questa dicitura.

Altro modo è prestare attenzione ai principi attivi e agli ingredienti: i prodotti cosmeceutici contengono sostanze come retinolo, acidi della frutta, vitamina B3, coenzima Q10, urea.

E poi il luogo in cui si acquistano: i cosmeceutici vengono normalmente venduti in farmacia, raramente in profumeria o presso studi medici.

Quale cosmeceutico usare per la nostra pelle?

Innanzitutto, bisogna rivolgersi a dei professionisti ed evitare il fai da te.

Un medico estetico effettuerà innanzitutto un check-up cutaneo, una procedura non invasiva indispensabile per conoscere il “biotipo cutaneo”, stabilendo il tipo e grado di invecchiamento della pelle in esame, al fine di contrastarlo con quanto di meglio la medicina estetica può offrire.

Questa valutazione rappresenta un ottimo presupposto per individuare il cosmeceutico specifico: per una pelle grassa si utilizzerà un seboregolatore; per una cute danneggiata, invece, un prodotto con effetto curativo.

 

Azioni principali dei cosmeceutici

I prodotti cosmeceutici vengono utilizzati non solo per contrastare l’invecchiamento della pelle ma anche per curare diverse patologie cutanee: gel alla vitamina K sono efficacissimi per capillari e couperose, mentre prodotti contenenti vitamina A sono un’arma contro l’acne.

Una sicura ed efficace linea skincare, complementare ai trattamenti di medicina estetica, è quella della TEOXANE Cosmeceuticals.

Per dare compattezza e luminosità alla pelle, vi segnalo il Siero Perfezionatore alla vitamina C, che ha anche proprietà antiaging e antiossidanti.

Se volete invece ridurre rughe e segni di espressione, c’è l’Advanced Filler, sia per pelli secche che grasse o miste: questa crema aiuta la pelle a mantenere un elevato livello di idratazione, oltre a sublimare i risultati ottenuti con i trattamenti filler antirughe.

Per idratare istantaneamente la pelle sensibilizzata o irritata, la Teoxane offre infine un ottimo prodotto: il Deep repair balm, che aiuta a ripristinare il naturale equilibrio cutaneo.

Se volete testarli, non perdetevi l’appuntamento del 3 dicembre dove, solo dietro appuntamento, potrete avere la consulenza gratuita di un’esperta consulente di bellezzauna maschera viso in omaggio. 

I dettagli per partecipare, li trovate cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top